Gruppo GIV

Gruppi di studio

ACCADEMIA DELLA RIPARAZIONE TESSUTALE – II Corso Regionale GIV – Giugno 2018

Di / Eventi, Formazione infermieristica, Gruppo GIV, News / Commenti disabilitati su ACCADEMIA DELLA RIPARAZIONE TESSUTALE – II Corso Regionale GIV – Giugno 2018

ACCADEMIA DELLA RIPARAZIONE TESSUTALE – II Corso Regionale GIV – Giugno 2018

Di seguito le foto dell’evento.

Studio Ven.U.Ma

Di / Gruppi di studio, Posturologia e ulcere cutanee / Commenti disabilitati su Studio Ven.U.Ma

E’ stato completato il protocollo dello Studio VEN.U.MA (VENous Ulcers MAlposition).

Il protocollo è frutto del lavoro del gruppo di studio Ulcere e Postura ed è stato presentato al congresso Nazionale del GIV di Catanzaro lo scorso 5 Febbraio.

 

Chi fosse interessato a partecipare può comunicarlo a info@gruppogiv.it

Buon lavoro!

RESAPUBBLICA. GIV: vulnologi in azione

Di / Eventi, Gruppi di studio / Commenti disabilitati su RESAPUBBLICA. GIV: vulnologi in azione

http://www.resapubblica.it/medicina-salute/giv-vulnologi-azione/

A Catanzaro si conclude il 1° congresso di Vulnologia patrocinato dal Ministero della Salute

di Antonella Garraffo

giv catanzaro

Si è appena concluso il 1° congresso nazionale patrocinato dal Ministero della Salute e organizzato da GIV, Gruppo Italiano Vulnologi, tenutosi presso il campus di Germaneto dell’Università Magna Graecia di Catanzaro. Coordinatore delle attività scientifiche è stato il dottor G. Failla.

La mission dell’incontro è quella di divulgare l’informazione scientifica sia agli addetti ai lavori che alle istituzioni per metterla al servizio dei pazienti.

Una tre giorni di full immersion a Catanzaro, dove si sono organizzati gruppi di studiomultidisciplinari per dare il via a dei lavori di ricerca in team, con lo scopo di prefiggersi diversi obiettivi: offrire un servizio a 360° al paziente e ridurre notevolmente i costi per il SSN, nonché essere sempre presenti nell’informazione e nella comunicazione sia a livello privato che a livello pubblico. Un’assunzione d’impegno preciso e responsabile.

I lavori sono iniziati con la presentazione dei Presidenti del Gruppo Italiano Vulnologi, M. M. Di Salvo e L. Battaglia, che hanno posto l’attenzione sulle criticità e sui problemi che ruotano attorno al trattamento delle ulcere cutanee croniche.

I gruppi di studio interdisciplinari costituiti hanno diversi programmi. Vediamo qui di seguito le tematiche degli studi:

1° gruppo: rigenerazione tessutale – coordinatore G. Failla – Catania

2° gruppo di studio congiunto con S.I.D.V.: diagnostica delle ulcere vascolari – coordinatore L. Aluigi – Bologna

3° gruppo di studio: ulcera ischemica non rivascolarizzabile – coordinatore M. M. Di Salvo

4° gruppo di studio: interfaccia della pressione topica negativa – coordinatori F. Magnoni –   Bologna, O. D’Antoni – Catania

5° gruppo di studio: biopsia cutanea – coordinatore A. Barcella – Bergamo

6° gruppo di studio: matrice extracellulare – coordinatore F.P. Palumbo – Palermo

7° gruppo di studio: percorsi diagnostico-terapeutici interdisciplinari – coordinatore F. Magnoni – Bologna

8° gruppo di studio: frems – coordinatore F. Calcopietro – Lamezia Terme

9° gruppo di studio: nuove tecnologie – coordinatore P. Pastore – Roma

10° gruppo di studio: cure domiciliari: coordinatore A. Crespi – Novara

11° gruppo di studio: formazione infermieristica – coordinatore O. Forma – Milano

12° gruppo di studio: tecniche e tecnologie del bendaggio – coordinatore F. Mariani

13° gruppo di studio: posturologia e ulcere cutanee: coordinatore I. Secolo – Catania

14° gruppo di studio: epidemiologia delle ulcere cutanee: coordinatore P. Bonadeo – Tortona

15° gruppo di studio: la terapia farmacologica per l’ulcera cutanea coordinatore A. Conti – Catanzaro

Ricordiamo che il percorso diagnostico del paziente con ulcerazioni è di difficile soluzione, sia per i tempi lunghi di guarigione, che per le frequenti complicanze da infezioni o da recidive che annullano i progressi di riparazioni tessutale fin lì raggiunti. Le ulcerazioni, inoltre, sono gravate da trattamenti costosi e sono spesso associate a perdite della capacità lavorativa.

Oltre alla cura, è stata posta l’attenzione sulla prevenzione delle lesioni. Inoltre, sono stati divulgati i temi inerenti l’incidenza data dal difetto d’appoggio plantare, trattato dal dottor G. Secolo con la presentazione delle nuove tecnologie di rilevazione computerizzata dei picchi di pressione in dinamica, e ancora la compressione elastica e il corretto trattamento locale nel territorio di appartenenza. In questi tre giorni si sono approfonditi gli aspetti clinici, diagnostici, terapeutici e riabilitativi, oltre alla presa in carico del paziente a 360°.

Insomma, quando si parla di salute è bene sapere che ci si muove su un terreno friabile soggetto a smottamenti, di una complessità tale che si vengono a creare alcuni processi, che noi chiamiamo comunemente “burocrazia”. Ecco che la salute è parte integrante di questi processi.

I Presidenti del Gruppo Italiano Vulnologi hanno concluso l’incontro con l’augurio che i gruppi di studio possano portare un bilancio positivo e trarre un modello rappresentativo per il Sistema Sanitario Nazionale, con la multidisciplinarietà che contraddistingue il GIV.